Spaghetti, Business e Revolver

1094558-scritte_mafia

Il lancio dell’ANSA dello scorso 24 giugno non lasciava margini agli equivoci: ”Una minaccia chiara e presente per l’Ue”. Cosi’ Europol, agenzia europea per la sicurezza interna, definisce la portata delle ”mafie italiane” alle quali dedica uno speciale dossier rivolto alle polizie degli Stati membri. “Secondo il report” dice ancora l’ANSA, “queste organizzazioni criminali riescono a ”manipolare le elezioni e a piazzare i propri uomini nelle amministrazioni anche lontano dai territori controllati”. ”In questa prospettiva – si legge – la minaccia posta non ha eguali” in Europa”.

Nelle 18 pagine del Report vengono tracciate le caratteristiche salienti e l’evoluzione del crimine organizzato italiano. Nel corso delle ovvie ripercussioni politiche dovute alla gravità dello scritto, la Presidente della Commissione Antimafia del Parlamento europeo Sonia Alfano lo definisce ‘‘un documento di fondamentale importanza”. Mentre secondo l’eurodeputato Salvatore Iacolino, responsabile della relazione di medio termine sul rafforzamento del contrasto alle mafie nell’Unione, quello stilato da Europol è un documento di valore soprattutto informativo: ”Mi sembra riduttivo cercare di ricacciare nella metà campo la mafia italiana quando a Bruxelles stiamo cercando di elaborare modelli legislativi avanzati e europei di lotta alla mafia“.

La portata della criminalità organizzata, al di là delle dimostrazioni di forza tanto care all’immaginario collettivo europeo delle sparatorie (vedi Strage di Duisburg, in cui morirono sei persone in una faida tra clan della ‘Ndrangheta), è nota da decenni. Solo che le possibilità di espansione di traffici e commerci illegali si è centuplicata nell’ultimo decennio, anche grazie a internet.

I ricavi illegali delle mafie oscillano tra i 17,7 e i 33,7 miliardi di euro. In media quindi le organizzazioni mafiose presenti sul territorio nazionale mettono in cassa poco meno di 26 miliardi, pari all’1,7 per cento del Pil.” Il reportage de L’Espresso sottolinea l’impossibilità di misurare effettivamente la portata dei guadagni della “prima azienda italiana in termini di fatturato”, oltre al fatto che si parli esclusivamente di ciò che la criminalità organizzata guadagna in Italia. E in Europa? e nel mondo? L’allarme di Europol non è sicuramente un fatto nuovo, ma stabilisce ancora una volta come lo sconfinato patrimonio umano ed economico danneggi enormemente anche unità di Stati (28 per la precisione..) che subiscono un apparato criminale vasto e potente come l’Impero Romano.

Il riciclaggio di denaro, gli investimenti in settori particolari: ecco le vere chiave dei meccanismi criminali delle mafie “old style”. Dalle gare d’appalto in cui la mafia opera “in perdita”, creando così nel lungo periodo una situazione di semi-monopolio che mina alla radice i principi base del libero mercato, all’economia verde fino alle opportunità offerte da Internet. Ma, precisa Europol, ”i principali campi d’azione restano il traffico di droga, la corruzione e il traffico di rifiuti”.

f6b88975b7ea448476f0525cd893112c

I figli e i nipoti dei boss studiano nelle migliori università d’Italia e d’Europa, ma non si emancipano dalla tradizionale impresa di famiglia. Fanno fruttare, anzi, tecniche e competenze, per poi rivendersi meglio e con i migliori agganci possibili.

Il dossier si chiude con una serie di raccomandazioni agli Stati europei: ”La lotta alle mafie deve rappresentare una priorità europea e bisogna intervenire attraverso l’introduzione del reato di associazione mafiosa nei Ventisette stati membri, l’aggressione ai patrimoni mafiosi, lo stanziamento di fondi per le forze investigative e giudiziarie e la valorizzazione dell’imponente lavoro e dei dati di cui già dispongono le autorità italiane”.

Perchè se la mafia è italiana, il problema è europeo.

Annunci

Una risposta a “Spaghetti, Business e Revolver

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...